Nell’ambito di Milano MuseoCity 2024, sabato 2 marzo alle ore 15,00 presso la sala Cinema dell’Institut Français Milano, Connecting Cultures e Museo del Cenacolo Vinciano presentano in anteprima assoluta E si fa sera/As evening falls, l’opera video realizzata dagli artisti Mattia Costa e Chiara Ligi del collettivo Film-Live Association insieme ai giovani del quartiere Barona, durante un percorso laboratoriale di cinque mesi al teatro del Barrio’s. 

L’opera video nasce in seno al progetto di arte partecipata e inclusione culturale di durata biennale Cenacolo Live!, curato da Connecting Cultures in partnership con il Museo del Cenacolo Vinciano, Nuovo Armenia, Asnada, Comunità Nuova Onlus e Barrio’s. Finanziato da Fondazione Cariplo nell’ambito del bando 2021 – 2023 “Per la Cultura”, Cenacolo Live! ha messo in connessione le comunità giovanili dei quartieri di Milano Dergano e Barona con l’Ultima Cena, il capolavoro di Leonardo custodito al Museo del Cenacolo Vinciano. 

Il percorso di Cenacolo Live!, per ciascuno dei due quartieri, ha previsto visite guidate all’opera leonardesca al Museo del Cenacolo Vinciano e laboratori creativi per la realizzazione di due performance di live cinema. I due video risultanti costituiscono la prima opera pubblica acquisita dal Museo del Cenacolo Vinciano e verranno messi a disposizione dei visitatori come strumento ulteriore di fruizione e di comprensione dell’Ultima Cena di Leonardo. La prima, realizzata a Dergano, è già fruibile sul sito internet del Museo nella sezione OPERE a cui si aggiungerà ora E si fa sera/As evening falls presentata in occasione di Milano MuseoCity.


E si fa sera/As evening falls
è il risultato di un percorso che da marzo a settembre 2023 ha condotto un gruppo di giovani aspiranti attori a confrontarsi ed entrare in relazione con l’Ultima cena mediante l’azione teatrale e il linguaggio cinematografico. Gli artisti, con la collaborazione di Elisabetta Carosio, hanno invitato i ragazzi ad “entrare” nell’istante fermato da Leonardo sulla parete del Refettorio di Santa Maria delle Grazie e partendo dai gesti e dalle espressioni degli apostoli, ad esplorare gli stati d’animo raffigurati nell’opera, mettendoli in relazione con il proprio vissuto. I ragazzi sono infine stati protagonisti di una performance in cui il loro lavoro di reinterpretazione, mediato dallo sguardo di Film-Live e accompagnato dalla musica dal vivo di Federica Maglioni e Franco Naddei, è stato messo direttamente in relazione con l’opera che l’ha ispirato. 

La restituzione è un racconto visivo e sonoro che tratteggia un parallelo tra il Barrio’s e il Cenacolo Vinciano e che – partendo idealmente da fuori le finestre dell’Ultima Cena in un tardo pomeriggio di primavera – porta il pubblico ad “entrare” nell’istante ritratto da Leonardo e a vedere l’affresco in una nuova luce, arricchita dalle prospettive uniche dei giovani protagonisti. 

Come progetto di arte inclusiva e partecipata, Cenacolo Live! ha previsto anche forme di apprendimento peer to peer, con l’organizzazione di laboratori creativi di scenografia, scrittura e improvvisazione teatrale che si sono tenuti presso le scuole secondarie dei due quartieri dove i giovani partecipanti sono diventati tutor degli studenti di prima, seconda e terza media. 

La presentazione all’Institut Français Milano prevede la proiezione aperta al pubblico di E si fa sera/As evening falls corredata da immagini che documentano gli workshop al Barrio’s e i laboratori creativi svolti all’Istituto Comprensivo Ilaria Alpi nella scuola Tre Castelli alla Barona. 

All’incontro interverranno:
Emanuela Daffra, direttrice regionale Musei Lombardia
Anna Detheridge, presidente della Fondazione Connecting Cultures
Silvia Zanzani, direttrice del Museo del Cenacolo
Gemma Marchegiani, responsabile attività culturali di Barrio’s
Chiara Ligi e Mattia Costa di Film-live Association con alcuni dei giovani interpreti dell’opera video.

Cenacolo Live! a Milano MuseoCity
E si fa sera/As evening falls
Sabato 2 marzo h. 15.00-16.30
Sala Cinema dell’Institut Français Milano
Milano, Corso Magenta 63